Quella del carciofo, il cui vero nome è Cynaria Scolymus, è una coltivazione molto diffusa nei Paesi del Mediterraneo, soprattutto in Italia.
L’assunzione dei carciofi sembra non avere effetti collaterali, anzi è una risorsa preziosa, una miniera di principi attivi ed anche di qualità terapeutiche contro colesterolo, diabete ed ipertensione.
Eccezionale per la presenza di un numero esiguo di calorie, l’assunzione dei carciofi è consigliata nelle diete, in virtù delle sue proprietà regolatrici dell’appetito, e nell’adozione di un corretto stile di vita per avversare gli antipatici inestetismi della cellulite.
Molto ricchi di fibre, i carciofi contengono una buona quantità di calcio, fosforo, magnesio, ferro e potassio.

Consigli d’uso

Gustosi, dal sapore delicato ma deciso, con note che tendono al dolce, i carciofi grigliati sott’olio di Gulìa sono deliziosi da servire in tavola collocandoli tra gustosi antipasti.
Le note particolarmente aromatiche del carciofo si prestano molto bene anche a fare da supporto a piatti da portata più strutturati, come tagli di carne dal sapore forte, che stemperano con dolcezza, o secondi a base di pesce, principalmente pesce azzurro a polpa bianca.